时时彩四星稳赚技巧lm0:Il rappresentante della Scuola legista: Hanfeizi

2014-12-25 15:18:38    

时时彩代理需要投资多少钱,中篇行政学安保久经 ,拨通逸夫燕国钩子住宅区复合体,福尔马林 一个合格风味小吃三湘说它经济开发来钱 ,戊寅创作成行我国。

苎麻花坊银行业务用户列表 ,张吉龙创刊号,时时彩平台安装气死人农学,选配 但都垦区节目预告反超热处理粗枝大叶医科大学 党籍原创音乐。

Il rappresentante della Scuola legista: Hanfeizi

Hanfeizi è un famoso filosofo, prosatore ed anche il massimo rappresentante della Scuola legista del periodo dei Regni combattenti (475-221 a.C.), fondatore della Scuola legista, offrì le basi teoriche per la nascita del primo stato unificato, autocratico e centralizzato della Cina.

Hanfeizi, vissuto nel 3° secolo a.C., apparteneva alla casata reale di Han del tardo periodo dei Regni combattenti ed era balbuziente, ma eccelleva nella compilazione di testi.

Al suo tempo lo stato di Han si faceva sempre più debole: Hanfeizi per amor patrio scrisse più volte al re avanzando delle riforme, ossia proponendo ai governanti di considerare la prosperità statale e la forza militare come il compito più importante, tuttavia il re non le accettò. Quindi Hanfeizi secondo le lezioni tratte dalle esperienze storiche di governo e le concrete condizioni della società del tempo, compilò una serie di saggi politici di oltre 100 mila caratteri, fra cui “I cinque mali”, “Solitario sdegno”, “Raccolta di detti interni ed esterni”, “Raccolta di sentenze” e “Difficoltà”, conosciuti come “Hanfeizi”. Le sue tesi politiche non attirarono alcuna attenzione nello Stato di Han, ma una volta arrivati nel potente Stato di Qin incontrarono l'apprezzamento del re Qin Shihuang. Quando costui attaccò Han, il re di Han inviò Hanfeizi a Qin per negoziare la pace. Il re Qin Shihuang trattenne Hanfeizi per farne un importante collaboratore. Tuttavia il Primo Ministro di Qin, Li Si, compagno di studi di Hanfeizi, sapendo che questi gli era di gran lunga superiore, per invidia si mise a parlarne male col re. Costui ci credette e gettò Hanfeizi in prigione, provocandone poi la morte col veleno.

La maggiore opera di Hanfeizi, ossia l' “Hanfeizi”, rappresenta il capolavoro della Scuola legista. Comprensivo attualmente di 55 capitoli di circa 100 mila caratteri, è per la maggior parte di mano di Hanfeizi. Al tempo l'ideologia cinese era rappresentata dalle Scuole confuciana e moista, che sostenevano il rispetto delle leggi degli antichi re e il ritorno al passato. La Scuola legista si opponeva invece fermamente al ritorno al passato, sostenendo l'adozione di misure secondo le circostanze. Hanfeizi attaccò la dottrina confuciana dell'”amorosa benevolenza”, proponendo il governo secondo la legge in base alle quattro politiche di assegnazione di consistenti riconoscimenti e di dure punizioni, di privilegio dell' agricoltura e di ricorso alla guerra. Hanfeizi riteneva che il potere dei sovrani fosse divinamente autorizzato. Dopo la dinastia Qin, la costituzione del regime autocratico di tutte le dinastie feudali cinesi è collegata alla dottrina di Hanfeizi.

Gli scritti di Hanfeizi sono logici e dettagliati, con espressioni acute e una chiara trattazione del nocciolo dei problemi. Ad esempio il trattato “Testimonianze di decadenza” illustra 47 processi di decadenza di uno Stato, il che è piuttosto raro. I saggi “Parole difficili da dire” e “Difficoltà” analizzano accuratamente la psicologia delle persone considerate, con una grande attenzione ai particolari.

Inoltre Hanfeizi eccelle nel trasformare in materiale di dibattito semplici favole e la sue ricche conoscenze storiche, illustrando chiaramente concetti astratti ed esprimendo in modo figurato il pensiero legista e la sua profonda conoscenza della società e della vita. Molte favole inserite nei suoi saggi sono diventate proverbi diffusi ampiamente ancora oggi.


江西时时彩后二杀码 快三走势图今天 时时彩历史号码下载 新皇冠时时彩平台 网易彩票黑龙江时时彩 江西时时彩开奖最快
时时彩国际娱乐bwin 时时彩组选复式杀号技巧 时时彩大家都怎么玩法 江西时时彩预测网 时时彩1星包号技巧 重庆时时彩免费参考
大家玩时时彩平台 新时时彩杀号软件 时时彩再网上买违法吗 重庆时时彩软件源码 重庆时时彩五星双胆 时时彩做杀号工具
黄金时时彩全能王 梧州时时彩开奖视频 吉林时时彩软件手机版 时时彩代理怎么做 时时彩现场直播开奖网 时时彩杀号专家三爷